Idee in Z

Il mondo più piccolo di 220 volte


Il plastico del Red Spider Canyon - Pagina 1 di 6

Questo è il mio secondo plastico. In verità volevo costruire qualcosa che mi ricordasse i meravigliosi panorami sel Sud Ovest americano, che mi facesse sentire, ogni volta, le stesse emozioni che ho provato di fronte a quei cieli così blu e a quelle rocce così rosse.

Invece che una foto, seppure bella, da guardare, pensai, perché non realizzare un plastico ferroviario ambientato nel deserto?

La ferrovia doveva, infatti, essere un semplice pretesto per raccontare tutto il resto: le rocce, il caldo, il fiume melmoso, i cespugli, una miniera e poche altre cose.

Ho avuto la fortuna di avventurarmi in quei posti diverse volte e, l'ultima, nel 2014, mi è servita solo per confermare e verificare sul posto alcuni particolari, gli ultimi.

Il primo bozzetto risale al maggio del 2013, e già le idee, si vede, erano chiare: una linea a semplice binario che corre lungo il fondo di un canyon, una parete rocciosa ed una mesa soprastante. Basta.

Le mie intenzioni erano quelle di costruire qualcosa di inedito, mescolando un elevato contenuto tecnologico ad una tecnica di realizzazione del paesaggio molto realistica, approffittando delle mie conoscenze di quei luoghi. Questo era ciò che avrei voluto fare, toccava a me realizzarlo per davvero

Lo spazio a mia disposizione non era poi molto: meno di 150cm di larghezza per 45 di profondità. Il progetto della ferrovia avrebbe dovuto sfruttare lo spazio senza però opprimere il paesaggio. In poche parole, le rotaie dovevano sembrare aggiunte a tutto il resto e non il contrario, come spesso si vede in taluni plastici ferroviari.

La costruzione è iniziata a fine settembre 2013 e, praticamente, non si è mai arrestata, cercando di portare avanti sempre qualcosa, dato che gli aspetti sui quali lavorare erano molti: la costruzione del mobile, la realizzazione del paesaggio, la posa dei binari, il collegamento dei circuiti elettronici, la scrittura del software.

In questo modo ho ottimizzato i tempi di realizzazione, riuscendo a portare a termine il mio lavoro in un anno e mezzo, quasi senza mai una sosta. L'inaugurazione ufficiale del plastico si è tenuta il 9 maggio 2015, una vera e propria festa con la partecipazione speciale degli 0039 e la loro musica bluegrass!

Link utili